Seleziona una pagina

Smaltimento Batterie: Auto Elettriche e Cellulari possono riciclare le batterie usate. Scopri come fare lo Smaltimento Batterie Esauste al meglio.

Come avviene lo smaltimento batterie? Per prima cosa bisogna chiedersi se si possono riciclare tutti i vari tipi di batterie. La risposta è molto semplice; assolutamente si. In questa guida vedremo quali sono i principali tipi di batterie con una loro breve descrizione e come vengono riciclate in un impianto di riciclaggio.

Ricordiamo che esistono altre tipologie di batterie con sistemi differenti di smaltimento. Questo articolo elenca solo alcune delle tipologie di batterie che attualmente vengono più utilizzate e che quindi hanno bisogno di più sistemi di smaltimento.

Smaltimento Batterie al Piombo

Le batterie al piombo acido vengono rotte in un macchinario che le fa a pezzi. Questi pezzi di batteria vengono quindi collocati in una vasca dove il piombo e i materiali pesanti cadono sul fondo mentre la plastica galleggia sulla superficie della vasca. A questo punto, i pezzi di polipropilene vengono rimossi e vengono estratti i liquidi lasciando il piombo e i metalli pesanti. Ogni materiale recuperato viene riciclato in maniera diversa.

I pezzi di polipropilene vengono lavati, asciugati e inviati ad un riciclatore di plastica, dove i pezzi vengono fusi insieme in uno stato quasi liquido. La plastica fusa viene fatta passare attraverso un estrusore che produce piccole palline di plastica di dimensioni uniformi. L’ossido di piombo e altre parti che contengono piombo vengono pulite e riscaldate all’interno di forni fusori.

Il piombo fuso viene quindi versato in lingottiere. Dopo alcuni minuti di fusione, le impurità galleggiano nella parte superiore del piombo ancora fuso nelle lingottiere. Queste impurità, vengono raschiate via e i lingotti vengono lasciati raffreddare. Quando i lingotti sono freddi, vengono rimossi dagli stampi e inviati ai produttori di batterie, dove vengono nuovamente fusi e utilizzati per la produzione di nuove batterie.

L’acido solforico delle batterie

L’acido solforico delle batterie al piombo viene neutralizzato con un composto industriale simile al bicarbonato di sodio. La neutralizzazione trasforma l’acido in acqua che viene quindi trattata, pulita e testata in un impianto di trattamento delle acque reflue per garantire che soddisfi gli standard dell’acqua pulita.

L’acido viene quindi trasformato e convertito in solfato di sodio, una polvere bianca inodore che viene utilizzata nei detersivi per il bucato, nella produzione del vetro e nel settore tessile. Le batterie al piombo sono riciclate ad anello chiuso, il che significa che ciascuna parte delle vecchie batterie viene riciclata in una nuova batteria. Quasi tutte le batterie al piombo vengono riciclate con questo sistema.

Smaltimento Pile e Batterie Alcaline

Le batterie alcaline ad esempio di tipo AA, AAA, C e D vengono riciclate utilizzando un processo di separazione meccanico. I componenti della batteria alcalina sono separati in tre prodotti finali. Questi prodotti sono un concentrato di zinco e manganese, acciaio e frazioni di carta, plastica e ottone. Tutti questi materiali vengono rimessi sul mercato per essere riutilizzati in nuovi prodotti per compensare il costo del processo di riciclaggio.

Smaltimento Batterie al Litio

Le batterie al litio vengono smantellate usando un macchinario con un martello ad alta velocità delle dimensioni a seconda della grandezza della batteria. Il contenuto viene quindi immerso in acqua caustica di base non acida. Questa soluzione caustica neutralizza gli elettroliti e i metalli ferrosi e non ferrosi che vengono recuperati in un secondo momento.

Il rottame della batteria viene pulito e venduto ai riciclatori di metalli per compensare il costo del riciclaggio di queste batterie. La soluzione viene quindi filtrata. Parte del carbonio è riciclato con il cobalto e il litio viene convertito in carbonato di litio, una polvere bianca fine. Il carbonato di litio viene usato per fare lingotti di metallo e lamine di litio per fare altre batterie.

Smaltimento Batterie agli Ioni di Litio

Le batterie agli ioni di litio vengono riciclate in un processo meccanico specializzato eseguito a temperatura ambiente e privo di ossigeno. In questo processo, i componenti della batteria vengono separati in tre prodotti finali. Questi prodotti separati sono un concentrato di sale di cobalto e litio, acciaio inossidabile, rame, alluminio e plastica.

Tutti queste materie prime vengono quindi rimesse sul mercato per essere riutilizzate in nuovi prodotti.

Smaltire Batterie al Nichel cadmio (NiCd)

Prima del processo di riciclaggio delle batterie al nichel cadmio, le materie plastiche vengono separate dai componenti metallici. I metalli vengono quindi riciclati mediante un processo di bonifica dei metalli ad alta temperatura durante il quale tutti i metalli ad alta temperatura della batteria come il Nichel, il ferro, il manganese e il cromo, vengono fusi all’interno di un forno.

I metalli a basso tenore di fusione come li Zinco e il cadmio si separano durante la fusione. Questi metalli e la plastica vengono quindi riutilizzati in nuovi prodotti.

Smaltimento Accumulatori Batterie

Gli smaltimenti degli accumulatori di batterie vengono effettuati separando ogni singola tipologia di materiale e per caratteristiche chimiche. Durante il trattamento di smaltimento vengono rimossi tutti i tipi di fluidi e di acidi. Per lo smaltimento di un accumulatore è necessario utilizzare un sistema di stoccaggio in siti che devono essere provvisti di superfici impermeabili.

Questi impianti per lo smaltimento, adottano sistemi e processi di riciclaggio che garantiscono il massimo del riciclo del contenuto di piombo, cadmio e altri rifiuti dalle pile e dagli accumulatori.